STOP NUOVO CENTRO LOGISTICO

E’ stata recentemente bocciata la Scia presentata dalla Lo.gi.man Srl, in relazione all’insediamento del nuovo centro logistico di strada delle Trinceee, del quale avevamo scritto in un nostro precedente articolo.

Il parere negativo, giunto dagli uffici comunali preposti e da Arpav, è stato emesso a causa della documentazione incompleta presentata relativa all’impianto fotovoltaico, al mancato rispetto della normativa sulle barriere architettoniche del capannone, all’inquinamento luminoso dato dall’illuminazione dei piazzali esterni, per errori in negativo sul calcolo della quota di alberi ed arbusti da piantare e irregolarità progettuali su questioni edilizie costruttive ambientali e di tipo urbanistico, sono state inoltre richieste anche alcune integrazioni documentali in relazione allo studio di impatto acustico nei confronti dei recettori sensibili e acustici passivi propri del capannone e delle precisazioni sullo studio di impatto del traffico presentato.

Ma oltre a quanto sopra riscontrato, si evince che la produzione della Scia non sarebbe stato ad ogni modo il documento corretto da presentare in quanto la segnalazione certificata di inizio attività è destinata ai proprietari di immobili mentre attualmente la Lo.gi.man Srl sarebbe ancora in fase di acquisto e se così fosse, per questo tipo di interventi, sarebbe inoltre richiesto un permesso di costruire convenzionato che tra l’altro richiederebbe anche un formale pronunciamento con parere della 5° Circoscrizione.

Un progetto, quello dell’insediamento, pertanto ancora in fase di sviluppo così come in fase di sviluppo è la nuova Verona Sud che tra ribaltamento del casello autostradale, rotonde e opere di compensazione prenderà vita nei prossimi mesi e della quale, come sempre, vi terremo aggiornati.