A.C.D. CADIDAVID CONOSCIAMOCI MEGLIO

Nuovo appuntamento con la rubrica “A.C.D. Cadidavid conosciamoci meglio”, dedicata alla squadra calcistica del nostro paese e nella quale, ogni settimana, andremo a presentarvi un membro della società in modo da conoscere meglio lo staff e i giocatori che ogni domenica scendono in campo per difendere gli storici colori biancoblù.

Ospite di questa intervista Livio Caporali, dirigente dell’A.C.D. Cadidavid.

Ringraziandola per la disponibilità, dopo la sosta di campionato, le vogliamo subito chiedere un commento su questa giornata che ha visto il Cadidavid pareggiare con l’Audace
Dobbiamo dire che questo pareggio ci va un po’ stretto, nel finale abbiamo rischiato è vero ma nel primo tempo abbiamo avuto diverse occasioni che se concretizzate ci avrebbero portato 3 punti meritati

Considerata più in generale la stagione, invece, dove crede possa arrivare quest’anno la squadra?
L’obiettivo di quest’anno sarebbero stati i play-off, per i quali tra l’altro saremmo in corsa, ma come sappiamo il nuovo regolamento prevede che venga promossa solo la prima in classifica quindi non lo so dove potremo arrivare, ci sono squadre molto forti e organizzate ma credo che essere tra le prime 4 sarebbe un buon risultato

Parlando invece di lei, nei suoi 42 anni all’interno della società i ruoli ricoperti sono stati diversi, tra questi sappiamo che segue anche il settore giovanile, in particolare la juniores, ci chiedevamo quindi se in quella squadra c’è già qualche nuovo talento?
Diciamo che ci sono 2 o forse 3 atleti che hanno buone possibilità di approdare in prima squadra, ma per il momento devono solo pensare a rimanere concentrati perché il campionato juniores quest’anno è molto duro e bisogna lavorare per raggiungere quanto prima la salvezza

Anche negli altri settori giovanili vediamo però tanti ragazzini che vogliono diventare dei campioni, possiamo quindi dire che la società sta lavorando bene per il futuro?
Si, i ragazzi del 2006 stanno crescendo bene, mentre quelli nelle squadre dei 2007 e 2008 ci sono 5 o forse 6 ragazzi ragazzi che diciamo fanno la differenza

Tornando invece al campionato, il prossimo weekend, la juniores giocherà fuori casa a Isola della Scala contro la Scaligera mentre la prima squadra in casa contro l’Oppeano, come vedi questi 2 partite?
Penso che la juniores possa vincere ma anche un pareggio potrebbero andare in termini di classifica, mentre alla prima squadra, che come anticipato affronterà l’Oppeano, che oggi è riuscito a strappare un altro punto in classifica, auguro semplicemente di avanzare in classifica magari con l’aiuto dei nostri bomber

Bene, ringraziando Livio Caporali, per il tempo dedicato, vi rinnoviamo l’appuntamento la prossima settimana con un nuovo membro della squadra da conoscere, continuate a seguirci anche sulle nostre pagine Facebook, TwitterInstagram, YouTube e sempre forza biancoblù!